Larciano (Pistoia) piazza Vittorio Veneto, 15 • centralino tel. 0573 85811 – fax 0573 838430
P.IVA 00180870479 • PEC comune.larciano@postacert.toscana.it



Segnalazione guasti pubblica illuminazione tel.0865/1945915
cell.3351269604

Sezione "Acqua di Casa Tua" per visualizzare le caratteristiche chimico-fisiche dell'acqua erogata

Modulistica Ufficio Urbanistica

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Presentazione pratiche edilizie

Modalità di presentazione delle pratiche edilizie

E ' obbligatorio l'inserimento delle pratiche  attraverso il portale di Alice web, al quale si può accedere cliccando sul seguente link, previa registrazione e successiva autenticazione da parte dell'ufficio, (solo per il 1° accesso):

Inserimento pratiche Alice Web

Successivamente dovrà essere presentata in formato cartaceo al protocollo generale di questo Comune in:

  • duplice copia per la richiesta di permesso a costruire, richiesta autorizzazione ai fini del vincolo idrogeologico per opere connesse ad attività edilizia;
  • una copia per le SCIA, CIL, dichiarazione di abitabilità e agibilità, dichiarazione ai fini del vincolo idrogeologico per opere connesse ad attività edilizia;
  • triplice copia per richiesta di autorizzazione paesaggistica e compatibilità paesaggistica

La modulistica REGIONALE in uso è scaricabile accedendo al segunte LINK

La modulistica GENERALE in uso è scaricabile accedendo al segunte LINK


13/12/2019 •

Utenti online: 15

U.O.S. Urbanistica

  • Settore: Area Servizi Tecnici
  • Orario:

    U.O. Urbanistica Larciano

    presso il Comune di Larciano, Palazzo Comunale piano 2°

    orario apertura:

    Apertura al Pubblico dal LUNEDI’ AL VENERDI’ dalle ore 10:30 alle ore 13:00 (senza Appuntamento)

    Su appuntamento: 

    dal LUNEDI’ AL VENERDI’ dalle ore 8:30 alle ore 10:30 

    MARTEDI' E GIOVEDI' anche il pomeriggio dalle ore 14:30 alle ore 17:00

    SABATO dalle ore 9:00 alle ore 13:00

    • Per questioni di carattere ordinario non occorre prendere nessun appuntamento.

    • Per questioni di carattere Straordinario, Revisioni Progetti od altro si consiglia di contattare L'ufficio per fissare un appuntamento

    la prenotazione può avvenire : 

    • o Telefonicamente con il Responsabile 

    • o ai contatti sotto riportati.

    CONTATTI

    EMAIL a.solazzo@comune.larciano.pt.it
    TELEFONO 0573-858145
    SKYPE urbanistica@comune.larciano.pt.it

    WHATSAPP: 3282823514

    CLICCA QUI PER ENTRARE NEL NUOVO SITO

     

  • Responsabile ufficio: Alessandro Solazzo
  • Telefono: 0573 858145
  • Fax: 0573 838430

Risorse in rete

  • istat modulistica per Rilevazione dei permessi di costruire e  SCIA

    suap procedura, modulistica Sportello Unico Attività Produttive

    __________________________________________________________

     Il pagamento degli Oneri di Urbanizzazione può avvenire:

    1. Preso le poste sul c/c 13986518 intestato alla TESORERIA DEL COMUNE DI LARCIANO
    2. Presso la CASSA DI RISPARMIO PISTOIA E PESCIA ( tesoreria comunale) a mezzo versamento diretto oppure tramite bonifico bancario

    IBAN : IT 43 T 06260 70410 000980002C01

    Il pagamento dei diritti di segreterio può avvenire:

    1. In contanti presso il servizio ECONOMATO DEL COMUNE DI LARCIANO
    2. Preso le poste sul c/c 13986518 intestato alla TESORERIA DEL COMUNE DI LARCIANO
    3. Presso la CASSA DI RISPARMIO PISTOIA E PESCIA ( tesoreria comunale) a mezzo versamento diretto oppure tramite bonifico bancario

    IBAN : IT 43 T 06260 70410 000980002C01

    La SCIA sostituisce la DIA 


    Note informative sulla nuova Segnalazione Certificata di Inizio Attività che sostituisce la Dihiarazione di Inizio Attività

    La Regione Toscana, con la L.R. n. 40 del 05/08/2011, pubblicata sul BURT n. 41 del 10/08/2011, ha modificato la L.R. 1/2005 (Norme per il governo del Territorio), la L.R. 47/1991 (Norme sull’eliminazione delle barriere architettoniche), la L.R. 24/2009 (Piano Casa) e la L.R. 5/2010 (Norme per il recupero abitativo dei sottotetti) al fine di adeguare l’ordinamento regionale dei titoli abilitativi edilizi alle nuove disposizioni nazionali previste dal D.L. 70/2011, convertito, con modificazioni, dalla L. 12/07/2011 n. 106.

    In particolare si evidenzia che nell’ordinamento regionale viene introdotta la S.C.I.A. - Segnalazione Certificata di Inizio Attività, quale titolo abilitativo per gli interventi edilizi, così come previsto dal D.L. 70/2011, e, conseguentemente, eliminata la DIA edilizia.

    Sono soggetti a S.C.I.A., Segnalazione Certificata di Inizio Attività, gli interventi edilizi previstidall’art. 79 della L.R. 1/2005, così come sostituito dall’art. 14 della L.R. 40/2011.

     Note informative Efficacia e modalità di presentazione della SCIA:

    1. La SCIA e’ efficace fin dal giorno della presentazione all’Ufficio Protocollo del Comune od al SUAP ed il Comune e’ chiamato ad effettuare i controlli previsti dagli articoli 84 e 84bis della L.R. 1/2005,  solo nella fase successiva alla presentazione stessa.
    2. La SCIA deve essere redatta secondo la modulistica adottata dal Comune e vi devono essere allegati, oltre a tutta la documentazione già prevista per la ex-DIA dai regolamenti e dalle varie norme di settore, la dichiarazione di asseverazione del tecnico, redatta secondo la modulistica adottata dal Comune, e tutti i preventivi atti di assenso, comunque denominati, ed i pareri necessari per l’intervento previsto, sia interni che esterni all’Ente (Vincolo Paesaggistico, Vincoli Titolo II del D.Lgs. 42/2004, Vincolo Idrogeologico, Autorizzazione allo Scarico, ASL, VV.F., Enti erogatori e gestori dei servizi, Servizi interni del Comune, etc.), oltre a tutta la documentazione prevista dalla normativa vigente per l’inizio dei lavori di un intervento edilizio soggetto a titolo abilitativo, (DURC, Direzione dei lavori, Impresa appaltatrice, deposito Genio Civile, etc.).
    3. Ai sensi dell’art. 84 c. 3 la SCIA è INEFFICACE qualora sia presentata in assenza degli atti di cui all’art. 84 c. 2 lettere d) ed e).
    4. Ai sensi dell’art. 84 c. 6 della L.R. 1/2005 nel caso sia riscontrata l’assenza di uno o più degli atti di cui al c. 2 dell’art. 84 della L.R. 1/2005, notifica al proponente, al progettista o al direttore dei lavori nel termine di trenta giorni dalla presentazione della SCIA il divieto di prosecuzione degli interventi e l’ordine di ripristino delle parti poste in essere, salvo che, ove sia possibile, l’interessato provveda a conformare il progetto alla normativa vigente entro i termini fissati dall’amministrazione stessa.
    5. Ai sensi dell’art. 84 bis della L.R. 1/2005, il decorso del termine dei trenta giorni non preclude la potestà di controllo del comune nell’ambito dell’attività di vigilanza.
    6. Ai sensi dell’art. 84 c. 9 della L.R. 1/2005 e s.m.i. presso il cantiere deve essere deposita copia della SCIA dalla quale risulti la data di presentazione, l’elenco degli elaborati di corredo al progetto, l’attestazione del professionista abilitato, il piano di sicurezza, nonché gli atti di assenso eventualmente necessari per l’efficacia della SCIA medesima.
    7. Ai sensi dell’art. 84 c. 5 della L.R. 1/2005 e s.m.i. la SCIA è sottoposta al termine massimo di validità fissato in anni tre, decorrenti dalla data di presentazione, la realizzazione della parte non ultimata dell'intervento è subordinata alla presentazione di un nuovo titolo abilitativo per le opere da completare.
    8. Al termine dei lavori dovrà essere trasmessa la comunicazione di fine lavoriunitamente al DURC, se dovuto, ed il progettista o un tecnico abilitato dovrà certificare, ai sensi dell’art. 86 c. 1 della L.R. 1/2005 e s.m.i., la conformità dell’opera al progetto contenuto nel titolo abilitativo o nelle varianti ad esso e depositare la ricevuta dell’avvenuta presentazione della variazione catastale conseguente alle opere realizzate oppure la dichiarazione che le stesse non hanno comportato modificazioni del classamento.


     Diritti di segreteria, contributo concessorio

    I diritti di segreteria ed il rimborso spese per la presentazione della SCIA, rimangono quelli già deliberati per la DIA e all’atto di presentazione della Segnalazione dovranno essere allegate le attestazioni dell’avvenuto pagamento.

    Il contributo concessorio deve essere corrisposto al momento della presentazione della SCIA, o in un’unica soluzione o in forma rateizzata secondo le modalità di rateizzazione adottate dal Comune. All’atto di presentazione della Segnalazione dovranno essere allegate le attestazioni dell’avvenuto pagamento

ELEZIONI EUROPEE 2019

_____________________________________________

_____________________________________________

Associazione di Promozione Sociale365GiorniAlFemminile

 

 L'impegno della Regione Toscana
contro la violenza di genere  
 Numero antiviolenza e stalking:
1522 24h SU 24