Larciano (Pistoia) piazza Vittorio Veneto, 15 • centralino tel. 0573 85811 – fax 0573 838430
P.IVA 00180870479 • PEC comune.larciano@postacert.toscana.it



Segnalazione guasti pubblica illuminazione tel.0865/1945915
cell.3351269604

Sezione "Acqua di Casa Tua" per visualizzare le caratteristiche chimico-fisiche dell'acqua erogata

Documenti della persona e certificazioni

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

 

Autocertificazione - VEDI INDICAZIONI

Le amministrazioni e i servizi pubblici non possono più chiedere i certificati ai cittadini in tutti i casi in cui si può fare l’autocertificazione

La richiesta di questi certificati da parte delle amministrazioni e dei servizi pubblici costituirà violazione dei doveri d’ufficio:
Al posto dei certificati, amministrazioni e servizi pubblici dovranno accettare le autocertificazioni o acquisire i dati direttamente, facendosi indicare dall’interessato gli elementi necessari (ad es. per il diploma di scuola secondaria il cittadino dovrà indicare l’istituto e l’anno in cui si èdiplomato).

Attenzione: 
- i certificati medici, veterinari, di origine, di conformità C.E.E., di marchi o brevetti non possono essere sostituiti dall’autocertificazione 
- è sempre possibile per i cittadini chiedere il rilascio dei certificati; sono le amministrazioni che non possono pretenderli.
Chi deve accettare l’autocertificazione
- le amministrazioni pubbliche
- i servizi pubblici e cioè le aziende che hanno in concessione servizi come i trasporti, l’erogazione di energia, il servizio postale, le reti telefoniche ecc. Per esempio le aziende municipalizzate, l’Enel, le Poste (ad eccezione del servizio Bancoposta), la Rai, le Ferrovie dello Stato, la Telecom, le Autostrade, ecc.

Attenzione: 
I Tribunali non sono tenuti ad accettare l’autocertificazione.

L’autocertificazione e i privati

L’autocertificazione è estesa ai privati (ad es. banche e assicurazioni) che decidono di accettarla. Per i privati, a differenza delle Amministrazioni pubbliche, accettare l’autocertificazione non è un obbligo, ma una facoltà. Ora è possibile per il Comune autenticare le firme sulle dichiarazioni sostitutive di atto notorio anche per i privati.

Come si fa l’autocertificazione (dichiarazione sostitutiva di certificazione)

Per sostituire i certificati basta una semplice dichiarazione firmata dall’interessato, senza autentica della firma e bollo. Per agevolare i cittadini le amministrazioni devono mettere a disposizione i moduli. L'autocertificazione può comunque essere fatta semplicemente su un foglio bianco.

I documenti d’identità al posto dei certificati

L’esibizione di un documento d’identità o di riconoscimento (ad esempio carta d’identità, passaporto, patente di guida, libretto di pensione etc.), a seconda dei dati che contiene, sostituisce i certificati di nascita, residenza, cittadinanza e stato civile.

Niente più autentiche
su domande e dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà rivolte alle pubbliche amministrazioni
Per presentare le domande e le dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà alle amministrazioni e ai servizi pubblici la firma non deve più essere autenticata. E’ sufficiente firmarle davanti al dipendente addetto a riceverle oppure presentarle o inviarle allegando la fotocopia di un documento di identità.
L’autentica della firma rimane per le dichiarazioni sostitutive dell’atto di notorietà da presentare ai privati e per le domande che richiedono la riscossione di benefici economici (pensioni, contributi, etc.) da parte di altre persone.

Chi può fare le dichiarazioni sostitutive

- i cittadini italiani
- i cittadini dell’Unione Europea
- i cittadini dei paesi extracomunitari regolarmente soggiornanti possono utilizzare l’autocertificazione limitatamente ai dati che sono attestabili dalle pubbliche amministrazioni italiane 

Dove e quando 
Ufficio Servizi Demografici e collegati
Tel. 0573 858127 
e-mail: servizi.demografici@comune.larciano.pt.it
il lunedì mercoledì venerdi' e sabato dalle 8.30 alle 13.00 

Carta d'identità - VEDI INDICAZIONI

La carta d'identità viene rilasciata a coloro che abbiano compiuto i 15 anni. Il documento ha 5 anni di validità; in caso di smarrimento o deterioramento è possibile richiedere un duplicato. La carta d'identità valida per l'espatrio consente l'ingresso negli Stati con i quali vigono accordi internazionali.

Dove e quando

Ufficio Servizi Demografici e collegati
Tel. 0573 858127 
e-mail: servizi.demografici@comune.larciano.pt.it
il lunedì mercoledì venerdì e sabato dalle 8.30 alle 13.00 

Come

La persona interessata si deve presentare con 3 fotografie recenti ed un documento di riconoscimento; in caso di rinnovo occorre portare la carta d'identità scaduta. Se non si possiede un altro documento di riconoscimento, occorrono 2 testimoni con documento di identità.
Per i minori di 15 anni può essere richiesto un certificato di identità; per l'estero, occorre che i genitori si presentino in Questura per firmare.
Per i minori di 18 anni che vogliono andare all'estero, occorre la firma dei genitori.
Per le persone impossibilitate a presentarsi allo sportello, occorre mandare qualcuno allo sportello con 3 foto e la carta d'identità scaduta, poi un Vigile Urbano si recherà a domicilio per la firma.

Passaporti

Il passaporto ordinario è valido per tutti i Paesi i cui governi sono riconosciuti da quello italiano, salve le limitazioni previste dalla legge, e può essere ottenuto da tutti i cittadini.

Per i minori di 10 anni l'uso del passaporto ordinario individuale è subordinato alla condizione che viaggino in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci, oppure che venga menzionato sul passaporto stesso o in una apposita dichiarazione (sottoscritta da chi esercita sul minore la potestà genitoriale e vistata dagli organi competenti al rilascio del passaporto) il nome della persona o dell'ente cui il minore viene affidato.
I minori di 16 anni possono in ogni caso essere iscritti nel passaporto di uno dei genitori, del tutore o di altra persona delegata ad accompagnarli.

Il passaporto viene rilasciato (e rinnovato) dalle questure e, all'estero, dalle rappresentanze diplomatiche e consolari.

Il passaporto ha una validità di 10 anni, ma in alcuni casi previsti dalla normativa vigente, ad esso può essere attribuito un periodo di validità inferiore. La legge numero 3, del 16 gennaio 2003, all'art. 24, ha elevato infatti a dieci anni la durata del passaporto, eliminando l'obbligo del rinnovo quinquennale. Nella fase transitoria, i documenti rilasciati prima dell'entrata in vigore della legge potranno essere prorogati fino a un massimo di 10 anni, dalla data di rilascio.

La marca da € 30,99 da allegare alla richiesta di rilascio del passaporto ha validità di un anno.

Per gli anni successivi non è più necessario applicare la marca sul passaporto per recarsi in Paesi aderenti all'Unione Europea (Austria, Belgio, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Ungheria); mentre dovrà essere applicata per recarsi in Paesi diversi da quelli aderenti all'Unione Europea.

 

Dove e quando 
Ufficio Servizi Demografici e collegati
Tel. 0573 858127 
e-mail: servizi.demografici@comune.larciano.pt.it
il lunedì mercoledì venerdì e sabato dalle 8.30 alle 13.00 

Questura di Pistoia, Via Macallé 23 
dal Lunedì al Sabato dalle 11:30 alle 13:30
Telefono: 0573-970547
E' possibile lasciare la documetazione anche presso ilComando dei Carabinieri

Come

Richiedente maggiorenne senza figli minori
Allegare la seguente documentazione:
• 2 foto formato tessera identiche e recenti di cui una autenticata
• 1 marca per concessioni governative di € 30,99 per passaporto
• 1 ricevuta di versamento di € 5,35 per il libretto di 32 pagine o di € 6,55 per il libretto di 48 pagine sul C.C.P. intestato alla questura competente
• un documento di riconoscimento valido
• il passaporto scaduto (solo per coloro che ne sono in possesso)

Richiedente maggiorenne coniugato o convivente con figli minori di anni 18
Allegare anche:
• assenso del coniuge o convivente

I conviventi con figli minori sono equiparati ai coniugati. Si richiede, comunque, una dichiarazione di convivenza da compilare presso l'ufficio accettante contestualmente alla richiesta di passaporto senza applicare marche da bollo trattandosi anche in questo caso di autocertificazione.

Richiedente divorziato o separato con figli minori di anni 18

Allegare anche:
• nulla osta del giudice tutelare in mancanza dell'assenso di entrambi i genitori

Autentiche e Certificati

Con la legge sull'autocertificazione è divenuto inutile richiedere autentiche e certificati, e le pubbliche amministrazioni non possono richiederle ai cittadini.
I certificati e le autentiche sono in bollo, a meno che una legge non preveda l'esenzione.

Dove e quando

Per i certificati e le autentiche: 
Ufficio Servizi Demografici e collegati
Tel. 0573 858127 
e-mail: servizi.demografici@comune.larciano.pt.it
il lunedì mercoledì venerdi' e  sabato dalle 8.30 alle 13.00 

Come

Presentandosi allo sportello; per le autentiche di firma, occorre un documento di riconoscimento.
Per gli abitanti delle frazioni, il Comune effettua un servizio gratuito di consegna a domicilio dei certificati, che possono essere richiesti al seguente numero di telefono: 0572 959264 o tramite il sito Internet del Comune.
Per chi ha difficoltà a spostarsi, e per tutti gli anziani oltre i 65 anni residenti nelle frazioni, è possibile anche richiedere a domicilio l'autentica della firma, su appuntamento telefonando allo 0572 959264.

13/12/2019 •

Utenti online: 2

U.O.S. Servizi Demografici e collegati

  • Settore: Area Servizi Amministrativi
  • Orario:

    L'ufficio resterà chiuso il martedì e il giovedì per adempimenti improrogabili, sarà aperto al pubblico nei seguenti giorni:

    lunedì-mercoledì-venerdì e sabato dalle 8:30 alle 13:00

  • Responsabile ufficio: Patrizia Cheli
  • Telefono: 0573 858127 (Cristiani) 0573 858125 (Cheli) 0573 858129 (Geri)
  • Fax: 0573 858128

ELEZIONI EUROPEE 2019

_____________________________________________

_____________________________________________

Associazione di Promozione Sociale365GiorniAlFemminile

 

 L'impegno della Regione Toscana
contro la violenza di genere  
 Numero antiviolenza e stalking:
1522 24h SU 24