Larciano (Pistoia) piazza Vittorio Veneto, 15 • centralino tel. 0573 85811 – fax 0573 838430
P.IVA 00180870479 • PEC comune.larciano@postacert.toscana.it



Segnalazione guasti pubblica illuminazione tel.0865/1945915
cell.3351269604

Sezione "Acqua di Casa Tua" per visualizzare le caratteristiche chimico-fisiche dell'acqua erogata

Avere un figlio

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

 

Denuncia di nascita

Può essere resa indistintamente dal padre, dalla madre, o da un loro procuratore speciale, ovvero dal Sanitario che ha assistito la puerpera o da altra persona presente al parto rispettando l'eventuale volontà della madre di non essere nominata.
La Legge prevede tre possibilità per effettuare la denuncia di nascita; Il dichiarante può presentarsi:

  1. Entro 10 giorni dall'evento presso il Comune nel cui territorio è avvenuto il parto
  2. Entro 3 giorni presso la Direzione Sanitaria dell'Ospedale o della Casa di Cura ove è avvenuta la nascita.
  3. Entro 10 giorni dall'evento presso il Comune di residenza dei genitori. Nel caso in cui i genitori non risiedono nello stesso Comune, salvo diverso accordo tra di loro, la dichiarazione di nascita è resa nel Comune di residenza della madre.

Dove e quando 
Ufficio Servizi Demografici e collegati
Tel. 0573 858127 
e-mail: servizi.demografici@comune.larciano.pt.it
dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 13.00 

Come 
Occorre presentare:
- un documento valido di riconoscimento di colui che effettua la dichiarazione
- Attestazione dell'avvenuta nascita rilasciata esclusivamente dal personale sanitario che ha assistito al parto o che lo ha accertato in un momento successivo.
- Codice fiscale di entrambi i genitori.

Iscrizione all'anagrafe tributaria (rilascio codice fiscale)

Il codice fiscale rappresenta lo strumento di identificazione del cittadino nei rapporti con gli enti e le amministrazioni pubbliche. L'unico valido è quello rilasciato dall'Agenzia delle Entrate. L'attribuzione del numero di codice fiscale può essere effettuata, oltre che dagli Uffici locali dell'Agenzia delle Entrate, anche dai Comuni (solo per i neonati, entro sessanta giorni dalla nascita) e dai Consolati (per i residenti all'estero), se collegati al sistema informativo dell'Anagrafe Tributaria. Nel caso non sia stato ancora attribuito, bisogna presentarsi all'Ufficio Agenzia delle Entrate di Pescia con un documento di riconoscimento. 
Per i neonati la richiesta sarà automaticamente inoltrata, al momento della dichiarazione di nascita, da parte dell'Ufficio Stato civile al Ministero delle Entrate, il quale provvederà a inviarlo direttamente a casa. 

Dove e quando 
Ufficio delle Entrate di PISTOIA p.za Gavinana
Telefono: 0573/970201 - Fax: 0573/970299
e-mail: ul.pistoia@agenziaentrate.it

Domanda per assegno maternità

E’ un assegno che la madre lavoratrice o disoccupata può chiedere all’Inps per la nascita del figlio oppure per l’adozione o l’affidamento preadottivo di un minore di età non superiore ai 6 anni (o ai 18 anni in caso di adozioni o affidamenti internazionali).

A CHI SPETTA

 - Cittadine italiane o comunitarie residenti in Italia al momento del parto o dell’ingresso del minore adottato/affidato nella famiglia anagrafica della richiedente

 - Cittadine non comunitarie residenti in Italia al momento del parto o dell’ingresso del minore adottato/affidato nella famiglia anagrafica della richiedente, in possesso di regolare permesso di soggiorno.

LA DOMANDA

Deve essere presentata alla sede Inps di residenza (o di domicilio se diverso dalla residenza), necessariamente entro sei mesi dalla nascita del figlio o dalla data di ingresso del minore nella famiglia anagrafica della donna che lo riceve in affidamento preadottivo o in adozione senza affidamento. Diversamente, il diritto all’assegno si perde.

La domanda può essere spedita per posta (raccomandata con ricevuta di ritorno) o tramite un ente di patronato che offre assistenza gratuita, allegando la fotocopia del documento di identità.

Per maggiori informazioni visitare il sito Inps all'indirizzo www.inps.it/portale/default.aspx?itemdir=6592

Asilo nido

Sul territorio comunale è presente una struttura educativa per la prima infanzia (3- 36 mesi): Asilo Nido Santa Caterina con sede operativa in Piazza Vittorio Veneto, 89 – Larciano– ente gestore Fondazione scuola libere di Bagno a Ripoli - L’asilo nido è autorizzato e accreditato dal Comune di Larciano nel ambito della Legge Regionale 32/2002 e del relativo regolamento di esecuzione
di cui D.P.R.G. N. 47/R del 08/08/2013 e successive modifiche e integrazioni; Il Comune di Larciano aderisce ai progetti regionali per il sostegno della domanda di servizi educativi denominati Azione 2 – Posti bambino a.e. 2018/2019 Si veda link di seguito

 http://www.comune.larciano.pt.it/news/azione-2-acquisto-posti-bambino-ae-2018-2019

Comune di Larciano
U.O.S.  Cultura e P. Istruzione
tel. 0573 837722  - fax 0573 838430
e-mail : l.benigni@comune.larciano.pt.it

Richiesta assegno nucleo familiare

COSA E'

È un assegno concesso in via esclusiva dai Comuni e pagato dall’Inps, per le famiglie che hanno figli minori e che dispongono di patrimoni e redditi limitati.

LA DOMANDA

Deve essere presentata al Comune di residenza entro il termine perentorio del 31 gennaio dell’anno successivo a quello per il quale è richiesto l’Assegno al nucleo familiare (ANF).
Deve essere accompagnata da una dichiarazione sulla composizione e sulla situazione economica del nucleo familiare (I.S.E.) in corso di validità.
Il Comune, riscontrata la sussistenza di tutti i requisiti, con proprio provvedimento dispone il mandato di pagamento all’Inps dandone contestuale comunicazione al cittadino richiedente.
L’Inps provvede al pagamento con cadenza semestrale posticipata (entro il 15 luglio e il 15 gennaio).
Il Comune che ha concesso il beneficio è competente per i controlli e per gli eventuali provvedimenti di revoca.

Per informazioni e presentare la domanda: 

Ufficio Relazioni con il Pubblico - Palazzo comunale, Piano Terra 
Tel. 0573 858130
e-mail: urp@comune.larciano.pt.it 

Ufficio Servizi Sociali - Palazzo Comunale, Primo Piano

Tel. 0573/858132

Come
La richiesta deve essere presentata su apposito modulo predisposto dall'Ente entro il 31 gennaio dell'anno successivo a quello per il quale si richiede la corresponsione dell'assegno, insieme ad apposita dichiarazione sostitutiva ISEE.

Adozioni

Possono richiedere l'adozione di un bambino/a italiano o straniero, i coniugi uniti in matrimonio da almeno tre anni e che siano idonei e capaci di educare, istruire e mantenere i minori che intendono adottare. Tra i coniugi non deve sussistere e non deve avere avuto luogo negli ultimi tre anni separazione personale neppure di fatto.
Il giudice potrà considerare idonee coppie che prima di sposarsi hanno convissuto in modo stabile e continuativo prima del matrimonio per un periodo ditre anni .
L'età degli adottanti deve superare di almeno 18 e di non più di 45 anni l'età dell'adottando.


Dove e quando

Servizio di consulenza e di informazione sull'adozione nazionale ed internazionale:
Servizio di Assistenza Sociale - c/o Società Soccorso Pubblico Larciano - Via Marconi, 33 - Larciano (Pt)
tel. 0573/838583 - fax 0572/460842. 
giovedì dalle ore 11.30 alle ore 13.00 

Le coppie interessate devono rivolgersi per il rilascio del certificato di idoneità all'adozione al Tribunale dei Minori - Via della Scala, 79 - 50132 Firenze - Tel. 055/219843 - 2398407 che effettua gli accertamenti necessari per il rilascio del documento di idoneità.

Come
Per ottenere il rilascio dell'idoneità all'adozione le coppie interessate debbono presentare domanda al Tribunale dei Minori, corredata della documentazione necessaria.

Affidamento familiare

L'affidamento familiare si realizza in tutte quelle situazioni in cui i bambini non possono rimanere nella propria famiglia, temporaneamente in difficoltà sia dal punto di vista socio-economico che da quello educativo. L'affidamento familiare serve quindi a sostituire temporaneamente la famiglia di origine, affidando il bambino ad un'altra famiglia che può garantirgli tutto ciò che gli occorre per realizzare un armonico sviluppo psico-affettivo. L'affidamento familiare può essere consensuale (quando la famiglia d'origine è consenziente) o disposto dal Tribunale dei Minori. 

Dove e quando

Centro Affidi Comuni della Valdinievole - ASL 3 Valdinievole 
Piazza Mercato dei Foraggi 51011 - Borgo a Buggiano (Pt) 
Tel. 0572 318337
Sportello informativo martedì ore 10.00-12.00 - Venerdì 17.00-19.00

 

Come

Tutti possono accogliere un bambino in affidamento: famiglie con figli, coppie senza figli, persone singole.
Il requisito fondamentale affinché venga riconosciuta l'idoneità a chi fa la richiesta per l'affidamento familiare è l'accettazione del bambino con la sua realtà psichica e familiare e la disponibilità ad assicurare il mantenimento, l'istruzione, l'educazione tenendo conto anche delle indicazioni dei genitori del bambino stesso.

05/12/2019 •

Utenti online: 2

U.O.S. Ufficio Relazioni con il Pubblico e Protocollo

  • Settore: Area Servizi Amministrativi
  • Orario:

    dal lunedì al sabato dalle 8:30 alle 13:00

  • Responsabile ufficio: -
  • Telefono: 0573 858100-85811
  • Fax: 0573 838430

ELEZIONI EUROPEE 2019

_____________________________________________

_____________________________________________

Associazione di Promozione Sociale365GiorniAlFemminile

 

 L'impegno della Regione Toscana
contro la violenza di genere  
 Numero antiviolenza e stalking:
1522 24h SU 24