Larciano (Pistoia) piazza Vittorio Veneto, 15 • centralino tel. 0573 85811 – fax 0573 838430
P.IVA 00180870479 • PEC comune.larciano@postacert.toscana.it



Segnalazione guasti pubblica illuminazione tel.0865/1945915
cell.3351269604

Sezione "Acqua di Casa Tua" per visualizzare le caratteristiche chimico-fisiche dell'acqua erogata

Il Montalbano

Versione stampabileSend by emailVersione PDF

Il Montalbano è un'area collinare, polmone verde che si sviluppa per un'estensione di 16000 ettari fra le aree metropolitane di Firenze - Prato - Pistoia - Empoli - Montecatini Terme.

Centro di Ricerca, Documentazione e Promozione del Padule di Fucecchio.
via Castelmartini, 11 - 51030 Castelmartini, Larciano (Pt)
Tel. 0573 84540

E' caratterizzato da colline arenarie con affioramenti di macigno e da un paesaggio con superfici arrotondate e dolcemente degradanti. Si tratta di un paesaggio "d'autore" per essere stato costruito artigianalmente nel corso di un lunghissimo arco di tempo. Le colture dell'olivo e della vite, il terreno seminativo arborato e il bosco si dividono in parti pressoché equivalenti l'intero territotio del Montalbano. Il bosco è misto, prevalentemente ceduo: vi si trovano lecci, rovelle cerri, querce, castagni, pini marittimi e domestici, cipressi.

Il Montalbano rientra nelle aree protette della L.R. 52/82 e successive modifiche. La formazione del Parco Regionale del Montalbano così come sostenuta negli anni novanta è di fatto un'idea superata; nasce infatti, sulla base dell'originario consorzio interprovinciale, il "Patto territoriale per il Montalbano". Il Patto nasce per la valorizzazione delle risorse di questo territorio, per dare un respiro programmatico al rinnovato sforzo di promozione del suo sviluppo sostenibile. Il progetto per l'area del Montalbano individua un quadro pogrammatico per raggiungere le suddette finalità, fornendo indirizzi generali agli enti locali attuatori per:

  • il patrimonio boschivo e la difesa dagli incendi;
  • la protezione della natura e la regolamentazione venatoria;
  • gli interventi prioritari utili alla protezione idrogeologica;
  • la conservazione attiva dei beni culturali storici e architettonici;
  • la valorizzazione delle attività turistiche e ricreative;
  • la valorizzazione dell'agricoltura collinare e dell'artigianato tipico;
  • il coordinamento intercomunale della politica urbanistica e degli interventi sul patrimonio edilizio.

Il progetto Montalbano non si limita, tuttavia, ai soli documenti programmatici, ma ha già attuato alcuni interventi sul territorio, finanziati dalla Regione Toscana e dalla CEE, finalizzati alla protezione contro gli incendi boschivi e all'apertura di antichi sentieri, utili sia come tagliafuoco che come itinerari turistico-ricreativi.

Fra le previsioni del progetto, particolarmente interessanti, sono quelle che riguardano la viabilità di accesso mediante un anello pedecollinare: tale anello è necessario allo smistamento dei circuiti turistici e del traffico locale, a servizio di una fitta rete di strade di penetrazione a pettine verso le località abitate, da provvedere di parcheggi per residenti e visitatori.

Un'ulteriore previsione di facile eseguibilità è l'alta via del Montalbano che unifica i sentieri esistenti sul crinale panoramico per circa 27 km, da percorrersi a piedi, in bicicletta o a cavallo. Come quadro generale di intervento, le previsioni riguardano 22 diverse modalità d'approccio alle centinaia di risorse ambientali disponibili, identificate e raccolte nelle diverse tipologie, con la precisazione di idonei criteri di gestione da attuarsi nei diversi casi.

06/12/2019 •

Utenti online: 3

U.O.S. Cultura e Pubblica Istruzione

  • Settore: Area Servizi Amministrativi
  • Orario:

    L'UFFICIO RIMMARRA' CHIUSO DAL 12 AL 17 AGOSTO 2019 COMPRESI.

    Martedì  Giovedì  e  Sabato  dalle 8:30 alle 13:00

  • Responsabile ufficio: Luca Benigni
  • Telefono: 0573 858152
  • Fax: 0573 838430

Risorse in rete

ELEZIONI EUROPEE 2019

_____________________________________________

_____________________________________________

Associazione di Promozione Sociale365GiorniAlFemminile

 

 L'impegno della Regione Toscana
contro la violenza di genere  
 Numero antiviolenza e stalking:
1522 24h SU 24